News principali, News veloci 27 Gennaio 2020

Agenda 2030 strumento di pace

Mercoledì 29 gennaio alle 18.00 in Pinacoteca di Via Diaz 84 a Como è previsto un interessante incontro che ha come tema lo sviluppo sostenibile visto dal territorio.

Le organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL, le ACLI e l’Ufficio della Pastorale sociale e del lavoro della Diocesi di Como hanno promosso negli ultimi tempi alcuni momenti di dibattito sui problemi della tutela del lavoro e dei lavoratori, in particolare dei più fragili. In occasione del Mese della Pace, alle cui iniziative aderiscono queste organizzazioni, hanno voluto promuovere una occasione di approfondimento su un tema molto legato al messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale per la Pace: quello dell’ambiente e della salvaguardia del creato.

Il punto di vista è quello delle azioni in atto, soprattutto in riferimento ai territori, per la realizzazione di quanto previsto dall’Agenda 2030, considerata come strumento per la salvaguardia della pace a livello globale.

I relatori garantiscono una notevole esperienza sul tema: Gianni Bottalico, che negli anni passati è stato presidente nazionale delle ACLI è ora responsabile delle relazioni con le Regioni e i Comuni d’Italia dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, l’agenzia che cura l’attuazione di Agenda 2030. Virginio Brivio, ora sindaco di Lecco, è stato fino a qualche mese fa presidente regionale dell’ANCI, l’associazione che raggruppa i comuni italiani. Le parti sociali sono rappresentate da Marco Galimberti, presidente della Camera di Commercio di Como-Lecco e da Massimo Balzarini, della segreteria della CGIL lombarda. Infine uno studente universitario, Francesco Cavalleri, porterà il punto di vista dei giovani che hanno messo al centro dell’attenzione la problematica ecologica e sociale.

La serata sarà introdotta da una riflessione di don Gianpaolo Romano, dell’Ufficio Pastorale Sociale e del lavoro Diocesi di Como, sulla commessione tra pace e sostenibilità ambientale, la conduzione dell’incontro sarà a cura di Salvatore Monteduro, segretario della UIL del Lario, concluderà Caterina Valsecchi della CISL dei Laghi.

L’incontro “Agenda 2030 strumento di pace. La sostenibilità ambientale, economica e sociale si costruisce nel territorio” è aperto a tutti e a ingresso libero.